Luci nella città, si riaccende via Belvedere

18 Settembre 2013

Mostre d’arte in strada, musica jazz live e incursioni teatrali per illuminare e sottrarre al rischio degrado uno degli scorci più suggestivi, ma forse meno noti del centro storico di Bologna: via Belvedere, su cui affaccia il colonnato dell’antico Mercato delle Erbe. E' Luci nella città, la rassegna ideata dall’associazione culturale Farm e realizzata con il sostegno dei commercianti di via Belvedere - Bar Senza Nome, Bar Mercato, Le Sfogline, Fan Cool Oh, Ristorante Tony e il Mercato delle Erbe- e con il patrocinio del Comune di Bologna e del Quartiere Porto.

La manifestazione, che si inserisce all'interno della settimana UNESCO che riunisce a Bologna 34 Città Creative da tutto il mondo, è in programma dal 18 settembre al 4 ottobre, il mercoledì, giovedì e venerdì di ogni settimana, dalle 19 alle 23,30. Nella strada chiusa al traffico, i gestori dei locali metteranno i tavolini all’aperto fin dall’orario dell’aperitivo, mentre il Mercato delle Erbe organizzerà banchetti per degustare i migliori prodotti della terra.

“Il titolo della manifestazione prende spunto dal celebre film ‘Luci della città’ di Charlie Chaplin in cui si parla della possibilità di rinascita attraverso la storia di un vagabondo, che pur senza mezzi, trova il modo di ridare la vista ad una giovane fioraia cieca - spiega la presidente di Farm Nunzia Vannuccini - Nel nostro caso i protagonisti saranno i commercianti e i residenti che vivono ogni giorno via Belvedere e che uniranno le loro esperienze per portare nuova luce in una zona per molti, e da troppo tempo, lasciata in sospeso. Il nostro obiettivo è individuare ogni piccolo dettaglio che possa aiutare a presidiare la strada, illuminandola e valorizzandone la bellezza, sottraendola quindi al rischio di rimanere al buio, in preda al degrado”.

“Accogliamo con grande soddisfazione l'avvio di questa manifestazione, che dimostra come la collaborazione di istituzioni e cittadini possa produrre risultati importanti - commentano l'assessore al Marketing urbano, Matteo Lepore e la presidente del Quartiere Porto, Elena Leti - Con Luci nella città non solo, come promesso, ci prendiamo cura di questo importante pezzo di centro storico, ma lanciamo un  messaggio di speranza a tutta la città: con la cultura è possibile sconfiggere il degrado”. 

‘Luce’, dunque, è la parola chiave dell’iniziativa che ha anche finalità concrete. Il mercoledì, giovedì e venerdì dalle 19, spazio alla musica jazz, con concerti live che illumineranno il patio del Mercato, presentazione di libri, sfilate, teatro. Tutte le iniziative in strada sono gratuite.