PalaDozza, un nuovo cubo video proietta Basket City verso il futuro

11 Marzo 2019

Il PalaDozza si fa sempre più bello. Continua il progetto di riqualificazione dell’impianto simbolo di Basket City che, dopo la recente ristrutturazione del parquet, aggiunge un cubo a 360°,  una struttura ultraleggera e ottogonale che consentirà di riprodurre immagini. L’installazione del nuovo supporto rientra nell’ampio piano teso a valorizzare Bologna e la sua tradizione sportiva, sia come risorsa turistica sia per far crescere la città proiettandola nel futuro: su questo il Paladozza è da mesi protagonista con una riqualificazione e un rinnovamento diffusi.

“Fare questa scelta è stato un investimento strategico- dichiara l’assessore allo Sport Matteo Lepore-. Abbiamo deciso di prenderci cura del PalaDozza, prima rinnovando il parquet, adesso con questa installazione futuristica. Desidero ringraziare entrambe le squadre di basket bolognesi, con le quali abbiamo condiviso scelte fondamentali. Questo impianto è un tempio della pallacanestro e, d’intesa con la Federazione italiana basket, costruiremo un museo del basket nazionale. Tutti gli investimenti vanno in questa direzione, ci sarà un concorso di idee per scegliere la proposta migliore che sarà poi quella da cui nascerà il museo”.

L’obiettivo è quello di fare del PalaDozza un “salotto dello sport bolognese”, ma grazie a questa riqualificazione l’impianto sarà in grado di ospitare anche eventi musicali, oltre a incontri e convegni, avvicinandosi sempre di più alle grandi arene internazionali. 
Per questo motivo è stato creato anche un sito web dedicato, www.paladozza.org, che permetterà ai visitatori di rimanere sempre aggiornati sugli eventi in calendario e agli organizzatori di mettersi in contatto con Bologna Welcome.

Tante le migliorie quindi apportate al tempio di basket city, oltre al parquet e all’installazione del cubo, sono stati rinnovati anche i canestri, i bagni, l’impianto di illuminazione, le tende e gran parte dei seggiolini sugli spalti. Altre novità interessano il restyling dell’anello con nuovi led posti sopra ogni ingresso campo e la brandizzazione delle colonne e dei gradini.