Rimuoviamo insieme le barriere architettoniche!

9 Ottobre 2013

Il diritto di tutti i cittadini a svolgere una vita sociale piena e attiva è spesso negato dalla presenza delle barriere architettoniche. Abitazioni private, edilizia pubblica e arredo urbano si trasformano troppe volte in ostacoli insormontabili per chi vive in condizione di disabilità anche solo temporaneamente. A farne le spese molti anziani, condannati a rinunciare ad una socialità attiva perché limitati dalle barriere architettoniche in città. 

A questo pensano i sindacati dei pensionati (CGL CISL UIL) che, in collaborazione con il Comune, avviano una mappatura degli immobili pubblici e privati e dei percorsi stradali che presentano barriere architettoniche. Il progetto prende il via al Quartiere Navile, San Vitale e San Donato - dove è più elevata la presenza di persone anziane - e chiede la collaborazione di tutti per segnalare le situazioni di difficile accessibilità, al fine di costruire una mappa che renda possibili soluzioni alternative semplici e immediate, ma sopratutto  indirizzi verso futuri e sostanziali interventi di miglioramento. Al lavoro, da subito, un gruppo di volontari pronti ad accogliere le telefonate e le e-mail di chiunque voglia collaborare alla mappatura. 

Un primo passo questo che vede coinvolti  Sindacati, Quartieri e cittadini, insieme verso una nuova visone di città e di spazio pubblico, più accessibile, inclusivo e vicino alle esigenze di tutti.

Per segnalare le barriere architettoniche a San Vitale, San Donato e Navile potete contattare i volontari agli indirizzi indicati nel volantino in allegato.

 (Foto con licenza Creative Commons. Fonte Flickr)

Documenti scaricabili: